Die Neuapostolische Kirche Schweiz

Salva la giornata del tuo prossimo!

Un'allieva entrò in una nuova scuola. Dato che al suo primo giorno di scuola era venuta in anticipo, aspettava nell'aula gli altri scolari. Improvvisamente si aprì la porta e una professoressa entrò con la faccia scura, avvicinandosi alla scolara. Con il sorriso più gentile che la ragazza sapesse sfoggiare, lei salutò l'insegnante, la quale si spaventò addirittura di questo saluto. Ma poi il viso dell'insegnante mutò e con gentilezza lei rispose al saluto della ragazza. La sera, a casa l'adolescente raccontò il piccolo episodio e vi aggiunse: "Con il mio sorriso ho salvato la giornata di quell'insegnante".
"Salva la giornata del tuo prossimo!” – non sarebbe questo un motto per noi tutti, quando ci incontriamo?
Vi sono tante cose che non ci piacciono, a causa delle quali diventiamo tristi, arrabbiati, furiosi, in parte persino cocciuti. Proprio quando abbiamo il volto scuro e preferiremmo ritirarci in un angolo, la giornata ci può essere salvata, se solo riceviamo il sorriso di un bambino, di un giovane o di un'anziana signora.
Un saggio proverbio precisa: "Non smettere di sorridere, perché non sai quante persone dipendono dal tuo sorriso". Nello stesso contesto il ritornello di una canzone russa dice: "La tua amicizia inizia con un sorriso".

Perché il nostro domicilio o il nostro posto di lavoro non dovrebbero diventare sempre più una "città del sorriso"? Varrebbe la pena di fare un tentativo: con questo piccolo gesto dimostreremmo al prossimo che lo stimiamo. Oppure, come dice Gesù: "… e ama il tuo prossimo come te stesso".