Die Neuapostolische Kirche Schweiz

News Chiesa regionale Svizzera

La festa di ringraziamento vissuta a Locarno
16.09.2018 / Locarno-Solduno
Nell’ambito del 75° giubileo della comunità di Locarno l’apostolo di distretto Giorgio Zbinden ha celebrato il servizio divino domenica 16 settembre.

Una grande e duplice festa quella vissuta dalla comunità di Locarno la domenica del Digiuno federale. Lo hanno accompagnato l’apostolo Rolf Camenzind e il vescovo Reto Keller.

La sera precedente, sabato, la chiesa era aperta per tutti i preparativi, la ricca decorazione dell’altare e le prove musicali.

La parola biblica alla base del servizio divino domenicale era dedicata al 75°. Infatti l’apostolo di distretto ha scelto i versetti da 1 a 3 del 75° Salmo: "Noi ti lodiamo, o Dio, ti lodiamo; quelli che invocano il tuo nome proclamano le tue meraviglie. Quando verrà il tempo che avrò fissato, io giudicherò con giustizia. Si agiti la terra con tutti i suoi abitanti, io ne rendo stabili le colonne”.

Ha poi menzionato Abramo, che all’età proprio di 75 anni ricevette la grande promessa da Dio (Genesi 12,4) e Giuseppe, che mandò a chiamare suo padre Giacobbe e tutta la sua parentela, composta da settantacinque persone (Atti 7, 14).

L’evangelista di distretto Luigi Campagna ha letto la storia della comunità di Locarno, fondata nel 1943 e, dopo un intermezzo musicale, don Bruno Martignoni, parroco di Solduno, si è congedato molto cordialmente dalla comunità, dovendo egli andare a celebrare la messa. Anch'egli ha esortato i presenti a seguire Gesù.

In seguito hanno servito all’altare l’apostolo Rolf Camenzind, appena tornato dal viaggio di missione a Cuba, e il vescovo Reto Keller, il quale è stato tradotto in italiano.

Dopo la Santa Cena, l’apostolo di distretto ha celebrato la Santa Cena per i defunti, ricordando nella preghiera anche i pionieri della comunità.

Ricca è stata la cornice musicale, con brani eseguiti con talento da due giovani arpiste, dall’organo accompagnato dal violoncello e inni eseguiti dal coro diretto da Irene Günter. Alla funzione religiosa è seguito un ricco aperitivo, occasione per incontrare i molti ex-locarnesi presenti.