Die Neuapostolische Kirche Schweiz

News Chiesa regionale Svizzera

Il servire della sapienza divina
02.02.2020 / Bülach
Domenica 2 febbraio, l’apostolo di distretto Jürg Zbinden ha servito la comunità di Bülach. Il servizio divino è stato trasmesso per immagine e suono nella comunità di Sciaffusa-Neuhausen, cosicchè tutto il distretto Sciaffusa ha potuto parteciparvi.

Il motivo della visita è stata la messa a riposo dell'evangelista di distretto di lunga data. Il distretto Sciaffusa ha ricevuto un nuovo sostituo del conducente distrettuale, la comunità di Neerach un nuovo conducente.

Come base per il servizio divino, l’apostolo di distretto ha usato una parola biblica da Siracide 4, 14: "Coloro che la venerano (la sapienza) rendono culto al Santo, e il Signore ama coloro che la amano."

Alcuni pensieri dal servizio divino:

  • Oltre alla sapienza divina esiste anche la sapienza del diavolo. Questa è la perfidia che ci vuole separare da Dio.
  • Che cosa vuol dire sapienza divina?
    - capire le relazioni, con le quali troviamo l’ispirazione nella nostra vita di fede;
    - i pensieri divini sono concreti e possono essere messi in pratica;
    - tutto può essere fatto con amore, funziona sempre per il meglio;
    - operare in anticipo nel trattare il prossimo come si vorrebbe essere trattati sè stessi;
    - avere pace con tutti gli uomini, un’esigenza alta;
    - mettere il regno di Dio al pimo posto.
  • Diamo spazio alla sapienza divina.
  • Se conosciamo i nostri limiti, lasciamo tutto il resto nelle mani di Dio.

"Un uomo pieno di saggezza è posto a riposo", così si esprime l’apostolo di distretto. L’evangelista di distretto uscente ha avuto ancora la possibilità di servire. Nel suo contributo, egli ha rammentato l’invito di Gesù alla peccatrice: "... và e d’ora in poi non peccare più." (Giovanni 8,11). Ciò vale anche per noi; è molto saggio non peccare.

L’evangelista di distretto ha espresso anticipatamente tre desideri: nessun mazzo di fiori, nessun regalo e nessuna Laudatio. Durante la messa a riposo, l’apostolo di distretto dal canto suo, ha espresso anche tre desideri per il pensionato: molta gioia e fortuna, buona salute e il pronto esaudimento della fede.

Così, i pensieri dell’apostolo di distretto si chiudono come un cerchio: che la nostra lista dei desideri possa corrispondere alla volontà di Dio!