Die Neuapostolische Kirche Schweiz

News Chiesa regionale Svizzera

Servizio divino online e per telefono
25.03.2020 / Zürich/Schweiz
La pandemia Coronavirus ha effetti sulla vita di comunione locale. Ora anche i servizi divini non possono essere celebrati. Pertanto i fratelli e le sorelle hanno potuto vivere domenica 15 marzo 2020 un servizio divino online e per telefono con l’apostolo di distretto Jürg Zbinden. La parola base da 1. Cronache 28, 20 è stata trasmessa live dalla chiesa neo-apostolicha di Zurigo-Affoltern.

Nell’area d’attività d’apostolo di distretto Svizzera, come pure in altre aree d’attività, i servizi divini nelle chiese non possono essere celebrati, a motivo delle direttive e le raccomandazioni delle autorità. L’apostolo di distretto Jürg Zbinden ha pertanto deciso che i prossimi servizi divini domenicali possono essere ascoltati e seguiti per mezzo dei media attuali, IPTV e telefono.

Questa forma di ascolto di servizi divini in Svizzera esiste già da parecchi anni. Fino ad adesso, questo tipo di ascolto era indirizzato a fratelli e sorelle malati di lunga durata e disabili.

Più di settemila schermi collegati via IPTV e circa tremila via telefono hanno potuto vivere questo servizio divino. L’apostolo di distretto Zbinden ha elaborato una parola tratta da 1 Cronache 28,20: „Davide disse ancora a suo figlio Salomone: «Sii forte, fatti coraggio, e mettiti all’opera; non temere, non ti sgomentare; perchè il Signore, Dio, il mio Dio, sarà con te; egli non ti lascerà e non ti abbandonerà fino a che tutta l’opera per il servizio della casa del Signore sia compiuta.“

Fiducia in Dio
Il re Davide ha preparato tutto per costruire un tempio a Dio. Salomone, suo figlio e successore, è stato scelto come direttore dei lavori. Così l’ha voluto Dio. Davide, così dice l’apostolo di distretto, ha incoraggiato suo figlio e gli ha detto: Dio è con te, Egli regalerà l’adempimento, che questo tempio non sarà solamente pianificato e iniziato, ma esso sarà anche terminato. È un indicazione meravigliosa per il nostro tempo, un indicazione al tempio spirituale, l’opera di redenzione, il piano divino, il quale non è solamente teorico, ma è pure messo in pratica. Possiamo prendere questa parola anche per noi. Abbi conforto caro fratello, cara sorella, anche se magari sei angustiato, anche se sei insicuro, sii confortato e impavido, continua. Non interrompere, non andar via, ma rimani e fai quello che Dio ha previsto per te.

Il fondamento della nostra fede
L’apostolo di distretto ha accennato anche al tempio della comunità, della Chiesa di Cristo: «Il figlio di Dio è la pietra angolare, sulla quale tutta la costruzione è fondata e che cresce quale tempio del Signore.  Dio mette a disposizione tutto quello che abbiamo bisogno per terminare il tempio di Dio in noi e l’Opera sua, anche al tempo d’oggi. Non ci sono interruzioni di lavori, si continua fino al compimento. Che cosa si usa come materiale? Il Figlio di Dio l’ha dato: le basi, il fondamento, sono i sacramenti che conosciamo. La parola di Dio dà forza, coraggio e fiducia. Anche il comandamento dell’amore è un mezzo meraviglioso di coesione, con il quale il tempio può essere costruito. È la grazia che riceviamo nel perdono dei peccati. È la pace divina che riceviamo. La sicurezza riempie i nostri cuori : tutto rimane nella mano di Dio, Egli tiene la sua mano sopra di noi, Egli è con noi.

Questo collega. Si è gli uni con gli altri anche durante la costruzione, questo lo si è fatto ai tempi durante la costruzione di cattedrali. I primi servizi divini hanno avuto luogo anche se la costruzione non era terminata, ci si riuniva sempre e si cercava l’unità.

È importante che questi materiali non restino da qualche parte in depositi, ma che vengano utilizzati concretamente, anche in situazioni difficili.

Essere presente ora per il prossimo
L’apostolo di distretto dice: «Penso a contatti telefonici. Attraverso ciò possiamo rinforzare reciprocamente la fede, essere vicini. Questo non dipende se siamo bene fisicamente; dobbiamo semplicemente aprire i nostri cuori per il prossimo, metterci a disposizione dell’altro e recepire gli impulsi dello Spirito. Come posso essere vicino al mio prossimo? Come posso aiutarlo? Ci sono molte possibilità; utilizziamole, ministri come pure fratelli e sorelle di fede.

L’apostolo Philipp Burren come pure i vescovi Reto Keller e Rudolf Fässler hanno servito in questo servizio divino.